LA MENTE

La mente, ancor prima dell’azione fisica, è il “muscolo” da allenare per raggiungere una buona prevenzione che ci permetta di attivare per tempo “l’allerta mentale” a fronte di una situazione di potenziale danno. Di conseguenza, lavorare sotto “stress” ha, quale obiettivo, il raggiungimento di una buona capacità e sopportazione ad esso. A questo proposito, l’importanza fondamentale riservata alla prevenzione, in un’aggressione, significa abituarsi ad attivare tutti i campanelli  d’allarme tipici di quei comportamenti che possono culminare in un’aggressione. Affinché i metodi di combattimento che proponiamo nei nostri corsi, possano risultare i più efficaci possibili, bisogna necessariamente partire dalla consapevolezza che la difesa da un’aggressione, inizia già dalla prevenzione!

Alcune domande fondamentali, che ci si deve porre sono:  quanto influisce lo stress durante un’aggressione?; come reagisce la mente, e di conseguenza il corpo?; Sarò capace di mettere in pratica i metodi di combattimento appresi durante i corsi?

Come è ovvio supporre, non abbiamo “una ricetta magica” ma cercheremo la soluzione mettendo a frutto le esperienze del nostro Team. Cominceremo dal nostro corpo che, di fronte ad una aggressione, reagisce accelerando il metabolismo, il battito cardiaco aumenta, la pressione sale,  senso di oppressione al petto e riduzione del campo visivo sono solo alcuni dei più importanti fattori di reazione biochimica. Di conseguenza può capitare, soprattutto a chi subisce per la prima volta un’aggressione (non fa differenza in questo caso se donna o uomo), di aver la sensazione di non riuscire a muoversi, di sentirsi paralizzati.  

È in questo momento, che le nostre metodologie di allenamento intervengono. Durante i corsi abitueremo la nostra mente a sopportare un progressivo carico di  “stress” e a quel punto lavorare, reagendo, il più possibile di istinto, senza ritualizzare i movimenti, all’aggressione del momento. Ci sono poi vari livelli di stress, a cui sottoporsi, per avvicinarci il più possibile  alle sensazioni che si raggiungono in una situazione reale. Il continuo mettere alla prova i propri limiti, fisici e mentali, aiuterà a sviluppare un senso di sicurezza in sé, necessario per superare ostacoli che sembrano insormontabili. Abbiamo timore di quello che non conosciamo!

2 commenti
  1. Elisa
    Elisa dice:

    Verissimo! Prepararsi mentalmente a situazioni di stress a volte ci salva la vita!
    Perfertuna esistono questi corsi!
    Bravi ragazzi!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *